Per i Cittadini

FARE EFFICIENZA ENERGETICA SIGNIFICA ADOTTARE SISTEMI PER OTTENERE UNO STESSO RISULTATO UTILIZZANDO MENO ENERGIA

FARE EFFICIENZA ENERGETICA SIGNIFICA ADOTTARE SISTEMI PER OTTENERE UNO STESSO RISULTATO UTILIZZANDO MENO ENERGIA

Negli ultimi 40 anni il consumo mondiale di energia è raddoppiato ed è evidente che, in futuro, le problematiche relative alla limitata disponibilità delle risorse energetiche di origine fossile (petrolio e gas) e all’aumento delle emissioni dovuto al loro utilizzo, assumeranno un rilievo sempre maggiore.

Per far fronte a queste evenienze sarà necessario essere sempre più efficienti nell’uso dell’energia. Ciò vuol dire che, per continuare a soddisfare i nostri bisogni, dovremo realizzare e utilizzare prodotti e servizi impiegando meno energia possibile.

Fare “efficienza energetica” indica non solo la capacità di adottare le migliori tecnologie/tecniche disponibili sul mercato, ma anche un comportamento consapevole e responsabile verso gli usi dell’energia. Vuol dire sfruttare l’energia in modo razionale, eliminando sprechi e perdite dovuti al funzionamento e alla gestione non ottimale di sistemi semplici (motori, caldaie, elettrodomestici) e complessi (gli edifici in cui viviamo o lavoriamo, le industrie, i mezzi di trasporto).

Questa sezione rappresenta uno strumento di prima informazione sull’articolata materia della riqualificazione energetica degli edifici esistenti, responsabili di circa il 40% dei consumi totali di energia nel nostro Paese.

Si potranno trovare indicazioni sulla diagnosi energetica, una procedura che viene eseguita da un tecnico qualificato, per studiare il “comportamento energetico” dell’edificio e i suoi punti deboli (quanto calore si disperde attraverso solai, pareti e serramenti durante la stagione di riscaldamento, quanta energia elettrica viene consumata per il raffrescamento estivo, ecc.), così come lo stato degli impianti. Dopo aver eseguito la diagnosi, tutte queste informazioni, che portano a definire la classe energetica dell’edificio (cioè il suo grado di efficienza nell’uso dell’energia) vengono riportate nell’ APE – Attestato di Prestazione Energetica insieme alle indicazioni sugli interventi da realizzare per eliminare gli sprechi e ridurre i consumi.

E’ importante sottolineare che nel nostro Paese chi ristruttura un'abitazione e la rende più efficiente dal punto di vista energetico può godere di una serie di agevolazioni economiche: nella sezione incentivi per chi realizza gli interventi sono indicati i requisiti e le regole per beneficiarne.

Sono inoltre disponibili informazioni sui requisiti da rispettare affinché, dal 2021, tutti gli edifici nuovi o soggetti a una ristrutturazione importante siano a bassissimo consumo energetico, cioè a fabbisogno di energia quasi zero (NZEB).

Il nostro paese è molto impegnato nel processo di riduzione dei consumi di energia e il governo ha messo in atto politiche di incentivazione

Il Ministero promuove l'efficienza energetica negli edifici attraverso interventi di carattere regolatorio (certificazione energetica) e agevolativo (detrazioni, incentivi).


Stampa