Risposte alle domande più frequenti

Risposte alle domande più frequenti

ECOBONUS - AGEVOLAZIONIFISCALIPERIL RISPARMIO ENERGETICO NEGLI EDIFICIESISTENTI – EX LEGGE 296/06

E. QUESITI DI NATURA FISCALE

1.E L'IVA sui lavori che mi accingo a fare e che rientrano tra quelli agevolati dal "decreto edifici" è al 10%? Come deve essere compilata la fattura? Le spese ammesse a detrazioni sono comprensive di IVA?

Pur non essendo obbligatorio possedere fatture separate per i materiali e la manodopera, si consiglia di ignorare questa facilitazione solo "virtuale". L’opuscolo dell’Agenzia delle Entrate, a tal proposito, riporta:

1.3.1 Lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria

Sulle prestazioni di servizi relativi a interventi di manutenzioneordinaria e straordinaria, realizzati sulle unità immobiliari abitative,è previstal’Ivaridotta al 10%. Sui beni, invece, l’aliquota agevolata si applica solo se cedutinell’ambito del contratto di appalto.Tuttavia, quandol’appaltatoreforniscebeni “di valore significativo”, l’Ivaridotta si applica ai predetti beni soltanto finoa concorrenza del valore della prestazione considerato al netto del valore dei beni stessi. In pratica, l’aliquota del 10% si applica solo sulla differenza tra il valore complessivo della prestazione e quello dei beni stessi.

ESEMPIO

a) costo totale dell’intervento: 10.000 euro

b) costo per la prestazione lavorativa (manodopera):4.000 euro

c) costo dei beni significativi (peresempio,rubinetteria e sanitari): 6.000 euro

L’Iva al 10%si applica sulla differenza tra l’importocomplessivo dell’intervento eil costodei benisignificativi (a –c = 10.000 -6.000 = 4.000).

Sul valore residuo dei beni (2.000 euro) l’Iva si applica nella misura ordinaria del 22%

RIFERIMENTI
  • Legge finanziaria 2007 (L. 296/06)
  • Decreto 19 febbraio 2007 e s.m.i – “decreto edifici”
  • Decreto 11 marzo 2008 e s.m.i.;
  • Circolare Agenzia delle Entrate n.36 del 2007

Stampa