Attività per le piccole e medie imprese

All'interno delle attività di promozione dell'efficienza energetica nelle PMI l'Agenzia Nazionale Efficienza Energetica è parte attiva nei seguenti progetti:

Accordo di collaborazione ENEA-Assolombarda

Enea collabora con Assolombarda su diverse tematiche energetiche.

Per quanto riguarda le attività legate all’efficienza energetica nelle Piccole e Medie Imprese ENEA partecipa attivamente  ai seguenti tavoli di lavoro organizzati da Assolombarda sul tema:

  • Strumenti e politiche adeguate al coinvolgimento delle PMI all’efficienza energetica: gli obiettivi del tavolo di lavoro, a cui partecipano diverse aziende associate, è quello di analizzare le barriere che ostacolano le PMI a realizzare interventi di efficienza energetica ed identificare gli strumenti idonei ed efficaci per promuovere l’efficienza energetica tra le PMI.
  • Analisi delle misure di promozione e finanziamento per il raggiungimento dei target al 2030: obiettivi del tavolo sono la valutazione degli strumenti di promozione dell’efficienza energetica a disposizione con relativo peso sulla riduzione dei consumi, l’analisi delle criticità al funzionamento degli incentivi e l’elaborazione di proposte di miglioramento focalizzate sulle criticità individuate.

Accordo di collaborazione ENEA-Casaclima

Con l’accordo stipulato L’Agenzia per l’Energia Alto Adige – CasaClima e ENEA collaborano, ciascuna nell’ambito delle proprie competenze, nelle attività di seguito elencate:
 
  • Iniziative destinate all’efficienza energetica nelle PMI e microimprese e alla sensibilizzazione all’efficienza energetica, Il cui obiettivo primario è quello di favorire un approccio strutturato all’introduzione di Azioni di Miglioramento dell’Efficienza Energetica (AMEE) nelle aziende. 
  • Stesura delle linee guida per le diagnosi energetiche nelle PMI e organizzazione di attività, eventi o materiale informativo.
  • Sviluppo, integrazione e promozione di tool di analisi dell’efficienza energetica e di supporto alla redazione di diagnosi energetiche per le PMI.

Sono disponibili le Linee Guida per la Diagnosi energetica nelle PMI.

Progetto LEAP4SME (Horizon 2020)

Obiettivo primario del progetto LEAP4SME - Linking Energy Audit Policies to enhance and support SMEs towards energy efficiency - è il supporto agli Stati membri e alle Istituzioni europee nella creazione e nel miglioramento dei programmi nazionali e locali di promozione dell'efficienza energetica partendo da una corretta diagnosi.
Il progetto è stato approvato nell’ambito del programma Horizon 2020 “Capacity building programmes to support implementation of energy audits” e si sviluppa su un orizzonte temporale di tre anni a partire da settembre 2020. LEAP4SME vede coinvolte, oltre ad ENEA, le Agenzie Energetiche Nazionali di: Portogallo (ADENE), Austria (AEA), Slovacchia (SIEA), Grecia (CRES), Regno Unito (EST), Polonia (KAPE), Croazia (EIHP) e Malta (EWA)
più il partner Revolve Media (Belgio) per la Comunicazione sostenibile.

Link: https://cordis.europa.eu/project/id/893924/it

Bandi di cofinanziamento (art. 8 D.Lgs. 102/14)

L’elevato numero di diagnosi effettuate è destinato a crescere ulteriormente a seguito delle azioni del MiSE in termini di verifica e controllo e all’inoltro nella stessa banca dati delle diagnosi delle PMI che aderiscono ai bandi regionali, attivati a seguito del Decreto del 12 maggio 2015 del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, grazie al quale è stato avviato il procedimento destinato a favorire le piccole e medie imprese nella realizzazione di diagnosi e nell’efficientamento energetico. Sono stati resi disponibili 15 milioni di euro nel 2015, per il co‐finanziamento di programmi regionali di incentivo degli audit energetici nelle PMI o l’adozione di sistemi di gestione dell’energia conformi alle norme ISO 50001. Le Regioni a loro volta mettono a disposizione altri 15 milioni, e il totale dei finanziamenti copre il 50% dei costi di realizzazione delle diagnosi energetiche. Si stima che non meno di 15.000 PMI all’anno potranno essere coinvolte in questa iniziativa e che altrettanti progetti di efficienza energetica scaturiranno dalle diagnosi energetiche. L’iniziativa verrà rinnovata annualmente con analoghe risorse sino al 2020.


Stampa