Sisma e Super Bonus 110%, firmati anche i decreti attuativi sui requisiti tecnici. Il ruolo di ENEA

Dopo quello relativo alle asseverazioni da produrre per gli interventi da realizzare, ieri è stato firmato dallo stesso ministro Patuanelli, anche il decreto attuativo relativo ai requisiti tecnici per il conseguimento dei benefici legati a Sisma e Super Bonus, come contemplato all’interno del decreto “Rilancio”.
Il provvedimento è stato elaborato di concerto tra i Ministeri dello Sviluppo Economico, di Economia e Finanza, delle Infrastrutture e dei Trasporti e, da ultimo, dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Composto di dodici articoli e nove allegati, il decreto riserva un’attenzione al ruolo destinato all’Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica (ENEA). Si specifica infatti che riguardo alla comunicazione degli interventi e al monitoraggio dei risultati raggiunti “ENEA acquisisce ed elabora le informazioni ottenute” per “monitorare il raggiungimento degli obbiettivi di efficienza energetica e l’efficacia dell’utilizzo delle risorse pubbliche impiegate allo scopo”. Enea, inoltre, dovrà predisporre, entro il 31 marzo di ogni anno, un rapporto relativo ai risultati ottenuti nell’annualità precedente. Infine, spetta sempre a ENEA il controllo della congruenza tra la fruizione della detrazioni fiscali e le spese realmente sostenute per le opere di efficientamento energetico.


Stampa