Oltre 40 fra ministri, amministratori delegati e altri leader del settore dell’energia hanno preso parte alla più importante conferenza a livello mondiale sull'efficienza energetica organizzata dall'IEA

Si è conclusa il 23 giugno la quinta edizione della Conferenza mondiale che si tiene ogni anno sotto l’egida della Agenzia Internazionale per l’Energia (IEA). All’evento hanno partecipato più di quaranta figure istituzionali in rappresentanza di vari paesi.

La Conferenza, sviluppata interamente online, è stata ufficialmente aperta dal direttore esecutivo dell’IEA, dott. Fatih Birol, mentre i temi in discussione sono stati introdotti da Salomé Zourabichvili, presidente della Georgia, che ha concentrato l’attenzione sui problemi legati al raggiungimento di un più alto livello di efficienza energetica.

Sono state prodotte 10 raccomandazioni chiave da parte della commissione dedicate  alle azioni urgenti in tema di efficienza energetica. È stata evidenziata la necessità di maggiori sforzi e azioni più rapide da parte dei governi per accelerare i miglioramenti nel settore. I partecipanti hanno riconosciuto le grandi potenzialità legate al raggiungimento d’importanti livelli di efficienza energetica, essenziali per una ripresa dello sviluppo sostenibile e per la creazione di nuovi posti di lavoro, "L'efficienza energetica - ha affermato il dott. Birol - dovrebbe essere posta al centro degli sforzi volti a stimolare la crescita economica e nel contempo a rendere i sistemi energetici più puliti e sicuri”. 

Le raccomandazioni finali espresse dalla Commissione Globale per Azioni Urgenti in tema di Efficienza Energetica, rappresentano contributi centrali in vista del Vertice sulla Transizione Energetica - Clean Energy Transitions Summit - che verrà organizzato dalla IEA il prossimo 9 luglio. Tale incontro può esser considerato l'evento più importante a livello globale in materia di energia e clima nel 2020. Esso riunisce oltre 40 ministri di paesi che rappresentano oltre l'80% della domanda e delle emissioni globali di energia, oltre a leader dell'industria, della finanza e della società civile.


Stampa