Nelle scuole dell’Emilia-Romagna la terza edizione della “White Energy Week”, progetto di SEASIDE ed ENEA per sensibilizzare gli studenti sui temi dell’efficienza energetica

Lunedì 22 marzo ha preso il via la terza edizione della “White Energy Week”, il progetto per le competenze trasversali e l’orientamento (P.C.T.O.) ideato da SEASIDE, ESCo del Gruppo Italgas, e sviluppato in collaborazione con ENEA e Ufficio Scolastico Regionale dell’Emilia-Romagna. Obiettivo dell’iniziativa: sensibilizzare i più giovani sul tema dell’efficienza energetica e sui comportamenti più sostenibili da adottare nel quotidiano.
Il progetto, che quest’anno si svolge in modalità digitale, impegnerà gli studenti anche in prove pratiche attraverso le quali vestiranno i panni di provetti Energy Manager per realizzare una vera diagnosi energetica.
Nell’edizione 2020-2021, che si concluderà venerdì 26 marzo, gli studenti saranno dunque affidati a tutor specializzati che indicheranno loro le metodologie da applicare attraverso lezioni in DAD (Didattica a Distanza) e si eserciteranno nella raccolta e analisi dei dati energetici, economici e ambientali utilizzando gli strumenti realizzati e messi a disposizione da Seaside ed ENEA. In questo modo potranno portare a termine il role play di quest’anno che prevede la redazione della diagnosi energetica del proprio edificio scolastico. Al termine della settimana di attività, gli studenti presenteranno le loro diagnosi ai docenti e alle loro famiglie, e al team di Energy Manager di Seaside ed ENEA, con quest’ultimi che saranno chiamati a valutare gli elaborati.
Mauro Marani, Responsabile della Divisione Servizi Integrati per lo Sviluppo Territoriale (DUEE-SIST) dell’ENEA, ha commentato: “L’ENEA, con diverse iniziative, cerca di dare un contributo alla promozione dei temi dell’efficienza energetica e della sostenibilità soprattutto rivolgendosi ai giovani studenti per la crescita dell’intera collettività”.


Stampa