La Commissione Europea lancia il nuovo sito web dedicato all’iniziativa EEFIG - Energy efficiency financial institutions

Il 22 dicembre scorso la Commissione europea ha lanciato ufficialmente il nuovo sito web dell’iniziativa - progettata insieme dall’Unione Europea e dall’ONU - EEFIG (Energy efficiency financial institutions), dedicato alle istituzioni finanziarie che intendono investire nel settore nell’efficienza energetica.
Obiettivo del nuovo sito web è migliorare le informazioni disponibili sulle attività dell'EEFIG, comprendendo anche le sinergie tra le strutture EEFIG esistenti e le nuove iniziative dell'UE previste dal Green Deal europeo, in particolare relative alla strategia "Ondata di ristrutturazioni" volta a migliorare le prestazioni energetiche degli edifici.
L'efficienza energetica gioca un ruolo essenziale per raggiungere gli obiettivi del Green Deal, vale a dire rendere l'Europa intera climaticamente neutra entro il 2050. Nello stesso tempo, le maggiori carenze di investimenti per realizzare questa transizione verso l'energia pulita riguardano le misure di efficienza energetica per il patrimonio edilizio, nelle piccole e medie imprese (PMI) e nell'industria. La Commissione europea stima che per raggiungere il nuovo obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra del 55% entro il 2030, sono necessari circa 275 miliardi di euro di investimenti all'anno e la parte del leone spetta all'efficienza energetica.
L'Energy Efficiency Financial Institutions Group (EEFIG) è stato istituito dalla Direzione generale per l'energia della Commissione europea e dall'UNEP FI (United Nations Environment Program Finance Initiative) nel 2013. Il suo scopo è quello di favorire il dialogo tra istituzioni finanziarie pubbliche e private, rappresentanti dell’industria ed esperti del settore.
Per identificare e superare le barriere al finanziamento a lungo termine per l'efficienza energetica i membri di EEFIG - suddivisi in otto gruppi di lavoro - scambiano idee, sviluppano soluzioni basate sul mercato e raccomandano misure politiche. Ciò pone EEFIG in una posizione chiave per supportare l'attivazione di investimenti del settore privato nel quadro degli obiettivi del Green Deal europeo, del piano di ripresa dell'UE e della strategia "Ondata di ristrutturazioni".


Stampa