Dipartimento Unità per l'Efficienza Energetica
Agrenzia Nazionale Efficienza Energetica

La Commissione europea avvia una consultazione pubblica sui criteri che definiscono le attività sostenibili dal punto di vista ambientale

Il 20 novembre la Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica sui primi due gruppi di criteri per determinare quali attività economiche possono essere qualificate come sostenibili dal punto di vista ambientale, ai sensi della tassonomia dell'Unione Europea. Il Regolamento n. 2020/852/Ue sulla tassonomia della UE - entrato in vigore il 12 luglio 2020 - vuole contribuire a creare un sistema di classificazione per le attività economiche sostenibili che abbiano un sostanziale impatto positivo sul clima e sull'ambiente: una "lista verde" o “green list” degli investimenti che contrastano i cambiamenti climatici. Ha dichiarato Mairead McGuinness, Commissaria per i servizi finanziari: “Il regolamento sulla tassonomia dell'UE è un atto legislativo fondamentale che è centrale per il Green Deal europeo. Sarà fondamentale per incanalare gli investimenti verso progetti verdi e sostenibili. Contribuendo a questa consultazione pubblica, potrete dire la vostra sullo sviluppo di queste regole”.
La consultazione pubblica durerà quattro settimane: gli interessati potranno inviare osservazioni e suggerimenti entro il 18 dicembre 2020 utilizzando la pagina dedicata del sito della Commissione europea.

Il Dipartimento Unità Efficienza Energetica svolge il ruolo di Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica assegnato ad ENEA ed intende essere il riferimento nazionale in tema di efficienza energetica nei confronti della pubblica amministrazione, dei cittadini, delle imprese e del territorio, rendendo disponibili metodologie e soluzioni innovative e attività di supporto tecnico-scientifico per l’uso efficiente dell’energia, la riduzione dei consumi energetici e l’ottimizzazione dei processi, con forte attenzione alla qualità e alla responsabilità sociale

Image
feedback