Dipartimento Unità per l'Efficienza Energetica
Agrenzia Nazionale Efficienza Energetica

L’importanza dell’informazione e della comunicazione per l’attuazione della Direttiva EPBD: la campagna “Italia in Classe A” best practice europea

Dal 26 al 28 maggio 2021 si è svolto online il meeting della Concerted Action EPBD (CA EPBD), l’iniziativa finanziata dal programma Europeo H2020 Energy (2018-2022) che coinvolge esperti di tutti i 28 paesi membri e della Norvegia e che mira a contribuire alla riduzione dell’uso dell’energia negli edifici, attraverso lo scambio di conoscenze e buone pratiche nel campo dell’efficienza energetica e del risparmio. La Direttiva Europea EPBD è la Direttiva sulla Prestazione Energetica degli Edifici, Direttiva 2010/31/UE successivamente modificata e aggiornata con la Direttiva 844/2018/UE. Nel settore l’informazione e la comunicazione svolgono un ruolo chiave: una sessione del meeting è stata dedicata alle diverse attività informative, alle campagne e ai strumenti che gli Stati Membri hanno messo in campo per promuovere e migliorare l’attuazione della direttiva. Gli organizzatori hanno preparato un Poster per ciascun Paese europeo partecipante, sulla base dei questionari ricevuti. Ciascun partecipante ha poi votato i poster preferiti, per averne maggiori informazioni. Particolare apprezzamento è stato riservato alla “Campagna Italia in Classe A e Superbonus” che è stata la più votata e premiata come “best practice europea”.
GabriellaAzzolini, del Dipartimento Unità Efficienza Energetica dell’ENEA, punto di contatto nazionale (NCP) della Concerted Action EPBD, ha risposto alle domande dei partecipanti sul Superbonus, evidenziando come a meno di un anno dall'entrata in vigore della misura del Superbonus (1° luglio 2020) siano state inserite circa 16.000 pratiche, di cui la metà relativa a interventi terminati, per circa 2 Miliardi di euro di investimenti attivati (1 mld fatturati).
Italia in Classe A è una campagna integrata (2016-2020), promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico e coordinata da ENEA, che comprende diversi tipi di programmi (basati su informazione, interazione sociale e educazione cognitiva), rivolti a diversi target: aziende e PMI, Pubblica Amministrazione, cittadini, studenti di scuole di ogni ordine e grado. Ogni azione è stata “targettizzata”, accuratamente progettata per i diversi destinatari, sia per le modalità e i canali di comunicazione, che nella scelta del linguaggio.
Moltissime sono state le attività, come la web-serie che ha narrato in maniera leggera ed originale casi di successo relativi a interventi per l’efficientamento energetico; il Mese dell’efficienza energetica; la campagna social Donne di Classe A; la Campagna Rai TV del primo anno, che raggiunto un numero altissimo di pubblico, il Roadshow itinerante dal Nord al Sud d’Italia, con conferenze ed eventi per target diversi, come lo spettacolo teatrale per gli studenti tenuto da un comico, gli incontri con un critico d’arte, lo sportello dei tecnici per i cittadini; la campagna di digital marketing; lo sviluppo di APP dedicate alla pre-diagnosi energetica di condomini e scuole, e tante altre azioni di informazione e di formazione più tradizionale. Azioni di monitoraggio e valutazione sono state condotte al fine di misurare l’impatto e l’efficacia delle iniziative.
“Elementi di successo - ha sottolineato Anna Amato, del laboratorio Strumenti di Comunicazione del Dipartimento Unità Efficienza Energetica ENEA - sono stati: progettare e orientare le azioni al Behaviour Change, il cambiamento comportamentale; l’approccio multidisciplinare e un gruppo di lavoro eterogeneo che ha permesso la collaborazione tra tecnici e ricercatori, antropologi, sociologi, esperti di comunicazione e competenze diverse”.

Il Dipartimento Unità Efficienza Energetica svolge il ruolo di Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica assegnato ad ENEA ed intende essere il riferimento nazionale in tema di efficienza energetica nei confronti della pubblica amministrazione, dei cittadini, delle imprese e del territorio, rendendo disponibili metodologie e soluzioni innovative e attività di supporto tecnico-scientifico per l’uso efficiente dell’energia, la riduzione dei consumi energetici e l’ottimizzazione dei processi, con forte attenzione alla qualità e alla responsabilità sociale

Image