IEA: pubblicato il “Sustainable Recovery Plan” per rilanciare la crescita economica

L'Agenzia internazionale per l'energia (IEA) ha pubblicato nello scorso mese di giugno il “Sustainable Recovery Plan”, rapporto dedicat0 alle azioni politiche e investimenti mirati che possono essere intraprese nei prossimi tre anni per rivitalizzare le economie e dare impulso all'occupazione, rendendo i sistemi energetici più puliti e più resilienti. Il piano per la ripresa sostenibile - sulla base di analisi condotte in collaborazione con il Fondo Monetario Internazionale -   vuole offrire ai governi una tabella di marcia per il settore energetico, accelerando   anche la diffusione di tecnologie e infrastrutture energetiche moderne, affidabili e pulite.

"I governi hanno l'opportunità irripetibile di riavviare le loro economie e creare nuove opportunità di lavoro, accelerando nel contempo il passaggio a un futuro energetico più resiliente e più pulito", ha affermato Fatih Birol, direttore esecutivo dell'IEA. “Il nostro piano di ripresa sostenibile fornisce analisi rigorose e chiari consigli su come affrontare contemporaneamente le principali sfide economiche, energetiche e climatiche. Il piano non intende dire ai governi cosa devono fare. Cerca di mostrare loro cosa possono fare.”

Secondo la IEA attraverso il piano proposto si potrebbero può raggiungere una serie di risultati significativi, in particolare:

  • stimolare la crescita economica globale di una media di 1,1 punti percentuali all'anno
  • salvare o creare circa 9 milioni di posti di lavoro all'anno
  • ridurre le emissioni annuali globali di gas serra legate all'energia di un totale di 4,5 miliardi di tonnellate entro la fine del piano

Inoltre, il piano fornirebbe altri miglioramenti alla salute e al benessere umani, tra cui la riduzione del 5% delle emissioni inquinanti e consentire a quasi 270 milioni di persone di avere accesso all'elettricità. 


Stampa