Fonti rinnovabili, il GSE pubblica il monitoraggio sul raggiungimento degli obbiettivi nazionali e regionali

Pubblicato dal GSE il Rapporto statistico relativo al monitoraggio del grado di raggiungimento dell'obiettivo nazionale e degli obiettivi regionali in termini di quota dei consumi finali lordi di energia da fonti rinnovabili, a livello complessivo e con riferimento ai settori elettrico, termico e dei trasporti. Il compito di monitorare annualmente il grado di raggiungimento degli obiettivi fissati dal D.M. burden sharing è assegnato al GSE, con la collaborazione di ENEA, dal Decreto 11 maggio 2015 del Ministero dello Sviluppo economico. Nel 2018, la quota dei consumi finali lordi complessivi coperta da FER è pari al 17,8%. Si tratta di un valore superiore al target assegnato all'Italia dalla Direttiva 2009/28/CE per il 2020 (17,0%), ma in flessione rispetto al 2017 (18,3%). Tale dinamica è il risultato dell'effetto di due trend opposti: da un lato, la contrazione degli impieghi di FER, legata principalmente alla riduzione degli impieghi di biomassa solida per riscaldamento e alla minore produzione da fotovoltaico; dall'altro, l'aumento dei consumi energetici complessivi. In linea con il dato nazionale, in numerose regioni/province autonome si rilevano, nel 2018, CFL da FER inferiori rispetto all'anno precedente. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, i CFL da FER risultano comunque superiori alle previsioni del D.M. Burden sharing per il medesimo anno; in diverse regioni/province autonome essi superano anche le previsioni relative al 2020.


Stampa