Energia pulita per le isole dell'UE: 29 isole europee pubblicano nuovi programmi per la transizione energetica

Nell’ambito dell’iniziativa Energia pulita per le isole dell'UE, lo scorso 27 ottobre, 22 isole europee - dando seguito ai sei progetti pilota annunciati lo scorso anno - hanno pubblicato le Agende per la transizione verso l'energia pulita, compiendo un deciso passo avanti verso la decarbonizzazione dei propri sistemi energetici, percorso virtuoso che prevede anche una forte attenzione al coinvolgimento dei cittadini.
Selezionate nel febbraio 2019 dalla Clean Energy for EU Islands Initiative della Commissione Europea, le isole A Illa de Arousa (Spagna), l’arcipelago di Hvar (Croazia), Brač (Croazia), Cape Clear (Irlanda), Halki (Grecia), Ibiza (Spagna), Kasos e Symi (Grecia), Korčula (Croazia), Kökar (Finlandia), Minorca (Spagna), Pantelleria (Italia), Ouessant , Molène e Île de Sein (Francia), Eigg, Muck, Rum, Canna, Fair Isle, Foula e la penisola di Knoydart (Scozia), negli ultimi nove mesi hanno sviluppato percorsi di decarbonizzazione su misura per le proprie esigenze e risorse.
Altre 7 isole sono attualmente in fase di approvazione finale e pubblicheranno presto i propri programmi di transizione: l'arcipelago delle Azzorre (Portogallo), Maiorca (Spagna), Marie-Galante (Francia), Belle-Île, Hoedic e Houat (Francia) e Creta (Grecia).
Il commissario europeo per l'Energia Kadri Simson ha dichiarato: “I sistemi energetici a emissioni zero sviluppati su scala insulare possono essere replicati ed estesi altrove. Ciò conferisce alle isole un potenziale unico per essere apripista del Green Deal europeo”.
I programmi di transizione delle isole sono stati scritti dai team di transizione delle isole, con il supporto del Segretariato per l'energia pulita per le isole dell'UE.
Un anno fa, nel 2019, le prime sei isole pilota dell'iniziativa hanno pubblicato le “Agende per la transizione verso l'energia pulita e la sostenibilità ambientale e sociale”. Salina, nell’arcipelago delle Eolie, è tra le sei isole pilota, unica italiana, scelte dell'Unione europea e l’ENEA, col Dipartimento Unità Efficienza Energetica, è capofila del progetto di transizione energetica dell’isola siciliana. Le soluzioni green proposte da queste sei isole pilota conducono tutte ad una maggiore efficienza energetica ed a un maggiore sfruttamento delle energie rinnovabili.


Stampa