Commissione Europea: osservazioni del Commissario Simson a seguito della videoconferenza dei Ministri dell'Energia

Il 15 giugno scorso si è tenuta una videoconferenza informale dei Ministri dell’Energia dell’Unione Europea. Alla conferenza stampa, seguita all’incontro, la Commissaria all’Energia Kadri Simson ha fatto alcune osservazioni riportate sul sito della Commissione. Tra gli argomenti affrontati dalla Commissaria, particolare rilevanza è stata posta sullo stato di avanzamento dei Piani Nazionali per l'Energia e il Clima che, sulla base di un’analisi iniziale, sottolinea la Simson, per quanto riguarda le energie rinnovabili presentano aspetti positivi. In effetti, la valutazione preliminare mostra che la quota di energia rinnovabile nell'UE dovrebbe raggiungere un livello superiore al 33%, maggiore dunque dell’obiettivo chiave per il 2030 fissato a una quota almeno del 32%. Tuttavia, nel contesto della crisi in atto e della caduta degli investimenti nelle energie rinnovabili - continua la Simson - è necessario assicurarsi che i progressi in questo settore continuino.

Per quanto riguarda invece l'efficienza energetica, da questa prima analisi dei Piani nazionali i risultati che si potrebbero raggiungere sono inferiori all'obiettivo europeo per il 2030 che prevede un miglioramento di almeno del 32,5% dell'efficienza energetica, del 3% per il consumo di energia primaria e del 3,2% del consumo di energia finale per l'UE a 27.


Stampa