Commissione europea: avviata consultazione pubblica sulla revisione della direttiva sul rendimento energetico nell'edilizia (EPBD)

Il 30 marzo scorso la Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica aperta sulla revisione della direttiva sul rendimento energetico nell'edilizia (EPBD) nel contesto del Green Deal europeo per raggiungere la neutralità climatica entro il 2050.
Il feedback sulla consultazione contribuirà alla preparazione delle proposte legislative da parte della Commissione per la revisione della direttiva, che dovrebbe essere pubblicata entro la fine dell'anno.
Le questioni sollevate nella consultazione riguardano principalmente le modalità con le quali è possibile promuovere la riqualificazione degli edifici, non solo in termini di numero di progetti di ristrutturazione, ma anche per conseguire una ristrutturazione più profonda. Un’altra questione all’attenzione è come consentire finanziamenti più accessibili e convenienti per la ristrutturazione degli edifici nell'ambito dei Piani Nazionali di Recupero e Resilienza (PNRR) utilizzando i 750 miliardi di euro di fondi del Recovery Plan.
Nel 2020 la Commissione ha presentato la strategia "Renovation Wave" (ondata di ristrutturazioni) per promuovere la ristrutturazione energetica degli edifici nell'Unione Europea. L'obiettivo è raddoppiare i tassi di ristrutturazione degli edifici entro il 2030 attraverso adeguate misure normative, finanziarie e abilitanti. In questo quadro la revisione della direttiva EPBD è fondamentale e si inserisce nel pacchetto “Fit for 55" - annunciato per il secondo trimestre del 2021- nel quale trovano spazio anche le revisioni proposte alla direttiva sull'efficienza energetica.
La consultazione è aperta fino al 22 giugno 2021.


Stampa