Dipartimento Unità per l'Efficienza Energetica
Agrenzia Nazionale Efficienza Energetica

Attestati di Prestazione Energetica degli edifici: le novità dalla Regione Lazio e dalla Regione Basilicata

Altre due Regioni aderiscono alla piattaforma SIAPE di ENEA che raccoglie in un'unica banca dati gli Attestati di Prestazione Energetica (APE) di edifici e unità immobiliari presenti nei Catasti di Regioni e Province autonome. Realizzato e gestito da ENEA, il SIAPE è stato istituito dal Decreto interministeriale 26 giugno 2015 – “Adeguamento linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici”.
La Regione Lazio nel mese di ottobre 2021 ha approvato il regolamento per l’attuazione di Ape Lazio, il sistema informativo attraverso il quale la Regione gestisce il sistema di certificazione energetica e che comprende il catasto degli Attestati di Prestazione Energetica (APE). L’accesso al sistema informativo APE Lazio avviene attraverso una sezione del sito istituzionale della Regione, esclusivamente con le proprie credenziali SPID in attuazione del “Decreto Semplificazioni”. Le funzionalità base del sistema sono: il Registro dei Certificatori, l'Anagrafe degli Edifici, l'Integrazione con il Sistema Informativo sugli Attestati di Prestazione Energetica (SIAPE) e le altre basi di dati regionali. “Con questo provvedimento istituiamo un grande archivio online degli Attestati di Prestazione Energetica del Lazio in modo da fornire a cittadini, certificatori, notai ed altri operatori del settore una mappatura del livello di efficienza energetica degli edifici del Lazio il cui valore economico sul mercato aumenta quanto più è alta la sua classe energetica. – dichiara Roberta Lombardi, assessora regionale alla Transizione Ecologica e Trasformazione Digitale - Il Portale Ape Lazio è anche uno strumento prezioso per chi ad esempio, approfittando dell’incentivo nazionale Super Bonus, deve ristrutturare la propria casa e ha bisogno di sapere da quale classe energetica parte per poterla migliorare con adeguati interventi di efficientamento energetico.”
Anche la Regione Basilicata mette a sistema le attività di certificazione energetica degli edifici. La giunta regionale ha adottato infatti un disegno di legge, che ha, tra le principali novità, l’istituzione di un Catasto regionale nel quale fare confluire gli attestati di prestazione energetica (Ape) degli edifici e delle unità immobiliari lucane. Un sistema che permetterà di avere in un’unica piattaforma tutti i dati relativi all’efficienza energetica del patrimonio edilizio della Basilicata.
Il Sistema informatico regionale Ape conterrà, inoltre, l’elenco dei certificatori. Sarà accessibile a professionisti, notai, Pubbliche amministrazioni e cittadini attraverso il portale istituzionale della Regione Basilicata. Il catasto fornirà, infine, i dati presenti nel registro informatico Ape attualmente utilizzato e le informazioni relative ai controlli e alle ispezioni. A tale riguardo, la normativa estende alle Province e al Comune di Potenza gli accertamenti e i controlli di secondo livello e le ispezioni in situ. Il catasto sarà realizzato e gestito dall’ENEA nel rispetto di una convenzione con la Regione Basilicata. Il disegno di legge è ora all’attenzione del Consiglio regionale per la definitiva approvazione.

Il Dipartimento Unità Efficienza Energetica svolge il ruolo di Agenzia Nazionale per l’Efficienza Energetica assegnato ad ENEA ed intende essere il riferimento nazionale in tema di efficienza energetica nei confronti della pubblica amministrazione, dei cittadini, delle imprese e del territorio, rendendo disponibili metodologie e soluzioni innovative e attività di supporto tecnico-scientifico per l’uso efficiente dell’energia, la riduzione dei consumi energetici e l’ottimizzazione dei processi, con forte attenzione alla qualità e alla responsabilità sociale

Image
feedback