×

Attenzione

Direttiva EU e-Privacy

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per il suo normale funzionamento, per elaborazioni statistiche e controllo di qualità, e per fornire le funzionalità di condivisione facoltativa sui social network. Si rende noto che se usi le funzioni che interagiscono con i social network, questi potrebbero tracciare la tua navigazione con i loro cookies. Per avere maggiori informazioni su tutti i cookie utilizzati e su come disabilitarli leggi l’informativa.

Visualizza l'informativa sulla privacy

Hai rifiutato l'utilizzo dei cookie. Questa decisione può essere annullata.

Anche le isole minori in lizza per il Bando Smart Grid

35 progetti presentati con importo di investimenti complessivo pari a 224 milioni di euro, così si è concluso il 21 agosto lo sportello del Bando Smart Grid. L’iniziativa tende a incentivare la realizzazione, adeguamento, potenziamento ed efficientamento di reti intelligenti per la distribuzione di energia elettrica generata da fonti rinnovabili nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Il bando, finanziato con le risorse del PON Imprese e Competitività FESR 2014-2020, ha riscosso particolare attenzione anche da parte delle isole minori non interconnesse, che hanno infatti presentato richiesta di finanziamento per progetti del valore complessivo pari a circa 24 milioni di euro.
Le domande presentate sono: 11 in Calabria, 11 in Sicilia, 6 in Puglia, 5 in Campania e 2 in Basilicata. Il Ministero dello Sviluppo Economico renderà pubblica la graduatoria delle proposte ammesse al finanziamento al termine della procedura valutativa.


Stampa