×

Attenzione

Direttiva EU e-Privacy

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per il suo normale funzionamento, per elaborazioni statistiche e controllo di qualità, e per fornire le funzionalità di condivisione facoltativa sui social network. Si rende noto che se usi le funzioni che interagiscono con i social network, questi potrebbero tracciare la tua navigazione con i loro cookies. Per avere maggiori informazioni su tutti i cookie utilizzati e su come disabilitarli leggi l’informativa.

Visualizza l'informativa sulla privacy

Hai rifiutato l'utilizzo dei cookie. Questa decisione può essere annullata.

20.107 azioni per Salva il kilowattora: grande successo e record di partecipazione alla campagna per il risparmio energetico promossa da ENEA e Green Cross Italia

20.107 azioni, piccoli grandi gesti per risparmiare energia, abolire gli sprechi, ridurre i consumi durante la settimana del risparmio energetico dal 3 al 9 febbraio 2020. Il contatore di Salva il kilowattora, la campagna d’informazione e sensibilizzazione sull’efficienza promossa da ENEA e Green Cross Italia ha segnato un vero e proprio record di partecipazione: più di 6mila studenti appartenenti a 61 scuole di tutta la penisola, accompagnati dai loro insegnanti, hanno approfondito il tema e poi si sono dati da fare, arrivando a coinvolgere le famiglie, i cittadini, a volte l’intero istituto con incontri, laboratori, dibattiti.

“La collaborazione di ENEA con Green Cross Italia per la Settimana del risparmio energetico, nell’ambito della campagna nazionale Italia in Classe A - dichiara Mauro Marani, Direttore della Divisione Servizi Integrati per lo Sviluppo Territoriale del Dipartimento Unità Efficienza Energetica - è nata dalla consapevolezza che la scuola è il luogo primario dove iniziare i ragazzi a un uso consapevole delle risorse. Utilizzare l’energia con efficienza significa anche rispettare l’ambiente e ridurre l’inquinamento: i giovani si dimostrano ancora una volta particolarmente sensibili e attenti, contribuendo con i propri  comportamenti consapevoli e responsabili a rendere il futuro del pianeta più sostenibile”.

Image

Stampa