Programma Nazionale per la Ricerca 2021-2027: fino all’11 settembre aperta la consultazione pubblica

Il Ministero dell’Università e della Ricerca ha lanciato lo scorso 11 agosto la consultazione pubblica per la definizione del Programma Nazionale per la Ricerca 2021-2027 (PNR). L’iniziativa coinvolge per la prima volta diversi portatori di interessi – non solo il mondo accademico e quello della ricerca pubblica e privata ma anche le autorità nazionali, regionali e locali, le imprese, le associazioni di categoria e le organizzazioni sindacali, le fondazioni, le organizzazioni della società civile e senza finalità di lucro, la società civile e tutti i cittadini – invitandoli a formulare osservazioni e proposte.
Con il PNR 2021-2027, il Ministero dell’Università e della Ricerca intende mettere in moto una programmazione strategica partecipata e dinamica per contribuire allo sviluppo sostenibile della società e dare risposte anche alle istanze emergenziali.
Al termine del periodo di consultazione, il MUR completerà la redazione del documento definitivo del Programma Nazionale per la Ricerca 2021-2027.

La struttura del Programma Nazionale per la Ricerca 2021-2027 è articolata, in via preliminare, come segue:
• La ricerca e l’innovazione in Italia, con una presentazione del contesto
• Le novità del PNR 2021-2027, tra le quali il coordinamento tra le amministrazioni nazionali e regionali, la consultazione della comunità nazionale, i nuovi approcci della ricerca, quali il raccordo con lo Spazio Europeo della Ricerca e dell'Alta Formazione, le iniziative mission-oriented, ecc…
• Le priorità di sistema, individuate allo scopo di consolidare i punti di forza e superare i punti di debolezza del nostro sistema della ricerca
• I Grandi Ambiti di Ricerca e Innovazione e i relativi Ambiti Tematici
• I Piani nazionali, che rappresentano un insieme coerente di azioni dedicate
• Le Missioni, politiche coordinate, guidate da azioni di ricerca e innovazione e mirate al raggiungimento di un obiettivo di rilevanza sociale ambizioso, che sia realistico, misurabile e raggiungibile
• Gli strumenti di finanziamento, in fase di definizione
• Il sistema di governance e monitoraggio
Fino all’11 settembre è possibile rispondere al questionario online collegandosi al link: https://ec.europa.eu/eusurvey/runner/MURPNR2127


Stampa