Il Consiglio Superiore Lavori Pubblici del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti vara la “Commissione SismaBonus”

Il Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici del MIT ha ufficialmente dato il via alla costituzione della cosiddetta “Commissione Sismabonus”, come annunciato nel D.M. n. 58 del 28 febbraio 2017. Tale organo, più precisamente definito come “Commissione di monitoraggio delle Linee Guida per la Classificazione del Rischio sismico delle costruzioni”, è finalizzato a mitigare gli effetti dei terremoti, salvaguardando le vite dei cittadini e contenendo i costi della ricostruzione attraverso incentivi volti a incoraggiare interventi preventivi di consolidamento degli edifici.
La Commissione, di cui è capofila il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è trasversale e vede la presenza di tutte le istituzioni e le diverse figure coinvolte a vario titolo nella specifica tematica, così da fornire risposte concrete e condivise, sia in relazione alla complessità applicativa nel breve periodo, a seguito delle recenti modifiche apportate al quadro normativo dai “Superbonus”, sia nel medio periodo in una visione strategica di messa a sistema della misura.
Per questi scopi, ai lavori della Commissione contribuiranno dunque il Ministero dell’Economia e delle Finanze, l’Agenzia delle Entrate, il Ministero dello Sviluppo Economico, l’ENEA, il CNR e il Dipartimento della Protezione Civile. Oltre alla partecipazione dei rappresentati delle Professioni (Tecnici e Commercialisti), delle Imprese (ANCE), delle Banche (ABI) e delle Assicurazioni (ANIA). Obiettivo è quello di riuscire a integrare ogni singolo intervento beneficiario di Sisma Bonus con altri finalizzati alla riduzione del fabbisogno energetico per garantire così sistemi abitativi efficienti e sicuri allo stesso tempo.


Stampa