Gestione della Domanda di Energia (Demand-Side Management, DMS)

Le attività di programmazione, realizzazione e monitoraggio intraprese dalle aziende energetiche per incoraggiare i consumatori a cambiare le proprie modalità di consumo di energia, compresi gli orari e le quantità richieste, in modo da ottimizzare la curva di carico e garantire una gestione migliore e più efficiente del sistema elettrico. (Fonte: EIA Glossary http://www.eia.doe.gov/glossary/index.cfm, glossario ARERA). Tale sistema di gestione promuove l’attuazione di azioni di efficientamento energetico, stimolando, nel contempo, la scelta migliore delle fonti di approvvigionamento da parte del consumatore.

Il gestore di rete vuole assicurare ai propri clienti la continuità nell’erogazione dell’energia, quindi attraverso meccanismi di incentivazione al consumo programmato, tenta di spostare o almeno abbassare il picco di consumo in modo da rendere la rete più gestibile anche nei momenti di maggiore carico.

Ciò è particolarmente vero quando i vincoli di trasporto dell’energia possono rappresentare una criticità; infatti, una elasticità della domanda che aiuta a ridurre i picchi di carico, consente di alleggerire il sistema non solo dal punto di vista della produzione di energia, ma anche in termini di congestione della rete.

I vantaggi ottenibili dall’applicazione di strategie di DSM, sono considerevoli, e possono essere così riassunti:

  • riduzione dei prezzi di mercato;
  • riduzione dei costi di gestione della rete;
  • maggiore efficienza e affidabilità del sistema elettrico.

(Fonte: Report ricerca di sistema elettrico , Accordo di programma MSE Enea 2014 Bertini I, Graditi G, Del Giudice , Merola, Fiorenza, Valenti)


Stampa