La Commissione europea lancia una nuova versione della piattaforma DEEP per il monitoraggio degli investimenti in efficienza energetica

Il 1° luglio 2021 la Commissione europea ha lanciato una versione migliorata e aggiornata di “De-risking Energy Efficiency Platform” (DEEP). La piattaforma - chiamata DEEP 2.0- è un database open source per il monitoraggio e l'analisi comparativa delle prestazioni degli investimenti in efficienza energetica. L’obiettivo è aiutare gli utenti a comprendere meglio il rischio reale e i benefici degli investimenti in efficienza energetica in modo da estendere in Europa - attraverso una migliore condivisione e un'analisi trasparente dei progetti esistenti in edilizia e nell'industria- gli investimenti nel settore. Gli edifici ad alta efficienza energetica sono vantaggiosi non solo per l'economia dell'UE e per il clima, ma contribuiscono anche a ridurre l'inquinamento atmosferico, migliorare il comfort interno e ridurre le malattie respiratorie, il tutto in linea con gli obiettivi climatici ed energetici dell'UE per il 2030 e il Green Deal europeo. La piattaforma DEEP 2.0 include oltre 17.000 progetti di efficienza energetica e offre agli utenti la possibilità di avere uno strumento più potente per valutare gli investimenti. La piattaforma consente anche agli utenti di diventare fornitori di dati e contribuire così a ridurre i rischi dei finanziamenti dell'efficienza energetica negli edifici e nell'industria.
La piattaforma DEEP 2.0 è il risultato del lavoro dell’Energy Efficiency Financial Institutions Group (EFFIG), istituito nel 2013 dalla Commissione Europea e dall'UNEP FI (United Nations Environment Program Finance Iniziative) con lo scopo di favorire il dialogo tra istituzioni finanziarie pubbliche e private, rappresentanti dell’industria ed esperti.


Stampa