Smart meter o contatori intelligenti. Considerazioni in Europa

Smart meter o contatori intelligenti. Considerazioni  in Europa

I contatori intelligenti o smart meter sono un pilastro fondamentale della strategia europea per l’efficienza energetica. L'Unione europea intende sostituire almeno l'80% dei contatori di elettricità con contatori intelligenti o smart meter entro il 2020, ovunque sia conveniente farlo. Questo sistema intelligente di misurazione e reti intelligenti può ridurre le emissioni nell'UE fino al 9% e il consumo annuale di energia delle famiglie di importi simili. (V. https://ec.europa.eu/energy/en/topics/market-and-consumers/smart-grids-and-meters).

Sulle implicazioni e sugli obblighi che questa strategia implica nei diversi paesi europei tratta un  articolo pubblicatolo lo scorso 29 gennaio  sul portale Euractiv, leader nell’informazione on line sull’Unione europea, dal titolo “Smart meter woes hold back digitalisation of EU power sector”  che mette in evidenza tra l’altro le grandi differenze esistenti  tra i vari paesi europei  nella  penetrazione dei contatori intelligenti. Con una penetrazione del 100%  la Svezia è leader europeo seguita da Finlandia (99%), Estonia (98,2%) e Spagna (91,27%), mentre in media secondo i dati pubblicati lo scorso ottobre dall'ACER l'Agenzia per la cooperazione dei regolatori dell'energia solo il 37% dei consumatori dell'UE era dotato di contatori intelligenti di elettricità.

I contatori intelligenti sono considerati essenziali per la digitalizzazione del settore elettrico, consentendo alle famiglie di controllare i propri consumi e partecipare al mercato dell'energia, in particolare tramite auto elettriche o batterie domestiche.  (MB)

Articolo EURACTIV