Riqualificazione energetica degli edifici della Pubblica Amministrazione Centrale: al via il programma 2017

Approvato dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero dell'Ambiente il programma di riqualificazione energetica degli immobili della Pubblica Amministrazione Centrale 2017 (PREPAC 2017). 

Complessivamente  sono stati ammessi al finanziamento 39 progetti per un valore di 39 milioni di euro, di cui 7 qualificati come esemplari, in quanto in grado di assicurare un risparmio energetico superiore al 50% rispetto ai consumi annuali ex ante. Il programma 2017 è stato messo a punto a seguito dell'istruttoria tecnica sui progetti presentati svolta con ENEA e GSE nonché delle verifiche dell'Agenzia del Demanio. Fra i  progetti finanziati caserme e sedi della Guardia di Finanza, Vigili  del Fuoco, Marina Militare, Polizia di Stato, Aeronautica Militare,  Carabinieri, Esercito e  dei Ministeri dell’Economia e dello Sviluppo Economico. 

I finanziamenti per l’anno 2017 vanno ad aggiungersi ai 133,2 milioni già allocati per i programmi PREPAC 2014, 2015 e 2016 in corso di esecuzione. La realizzazione dei programmi consentirà di riqualificare una superficie complessiva di circa 1,9 milioni di metri quadri, con un tasso medio annuo di circa il 3,25% che va oltre il livello minimo del 3% richiesto dall'Unione Europea. 

É stato il decreto legislativo 4 luglio 2014, n.102 - che dà attuazione della direttiva 2012/27/UE- a stabilire che a partire dall’anno 2014 e fino al 2020 si dovranno realizzare interventi di riqualificazione energetica sugli immobili occupati dalla Pubblica Amministrazione Centrale per almeno il 3% annuo della superficie coperta utile climatizzata. Per questo fine è stato attivato il PREPAC che prevede la predisposizione entro il 30 novembre di ogni anno di un programma di interventi per il miglioramento della prestazione energetica degli immobili della PA. 

Nota del Ministero dello Sviluppo Economico 

Testo del Decreto Annualità 2017

(MB)