Il Ministro Patuanelli illustra le linee programmatiche del Ministero dello Sviluppo Economico in un’audizione alla Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati

pubblicato il 6 novembre 2019
Il Ministro Patuanelli illustra le linee programmatiche del Ministero dello Sviluppo Economico in un’audizione alla Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati

Fra gli argomenti trattati dal Ministro Patuanelli  lo scorso 30 ottobre, nel corso di un’audizione alla Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati nella quale ha illustrato le linee programmatiche del suo dicastero, vi sono la proroga dell’ecobonuse il Piano Nazionale Integrato Energia e Clima – PNIEC.
Per quanto riguarda l’ecobonus il Ministro ha dichiarato: “Con la prossima Legge di bilancio proporremo una proroga delle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici. Il contributo degli interventi di efficienza energetica stimolati dal meccanismo è, infatti, significativo rispetto al target di riduzione di consumi di energia finale. Inoltre, il meccanismo ha dimostrato di avere una buona efficacia a fini anticongiunturali, stimolando notevolmente gli investimenti in prodotti e tecnologie sviluppati dal nostro sistema produttivo. Nel quinquennio 2014-2018 sono stati realizzati circa 1,77 milioni di interventi, di cui oltre 334.000 nel 2018, anno in cui oltre il 40% di essi ha riguardato la sostituzione di serramenti, e per circa il 27% la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale. Gli investimenti attivati nel quinquennio ammontano a circa 16,8 miliardi di euro. Dall’avvio del meccanismo (2007) gli investimenti mobilitati dalle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici sono pari a 38,8 miliardi di euro con una riduzione dei consumi di energia di circa 1,41Mtep/anno.”
Sul PNIEC: “Già dalle prossime settimane l’attività sarà incentrata sulla chiusura del Piano Nazionale Integrato Energia e Clima (PNIEC) che sarà presentato alla Commissione europea entro il prossimo 31 dicembre. Il Piano costituisce lo strumento con il quale ogni Stato membro stabilisce i propri contributi agli obiettivi europei al 2030 sull’efficienza energetica, sulle fonti rinnovabili e sulla riduzione delle emissioni di CO2, nonché gli obiettivi in tema di sicurezza energetica, interconnessioni, mercato unico dell’energia e competitività. Per dare attuazione al PNIEC, sotto le varie dimensioni, occorre investire a livello nazionale in termini di sicurezza, competitività, innovazione e sostenibilità del settore energetico. In base alle deleghe che vorrà approvare il Parlamento (legge di delegazione), saranno inoltre avviati i lavori per il recepimento del “pacchetto” di direttive e regolamenti sui mercati dell’energia, le energie rinnovabili e l’efficienza energetica.”

Per saperne di più
Intervento del Ministro Patuanelli - Linee Programmatiche